FisioeSport, nello studio di Reggio Emilia, esegue terapie di rieducazione posturale con il metodo Mézières. Con ‘rieducazione posturale’ ci si riferisce ad una metodica specifica, volta a riequilibrare le tensioni muscolo-legamentose del corpo e ad agire sulle zone più rigide di esso, tramite una serie di esercizi prescritti da un terapista.

Essa è necessaria quando si riscontrano ed evidenziano problemi alla postura e quindi alla colonna vertebrale, spesso dovuti alla sedentarietà. È tuttavia necessaria anche in seguito ad alcuni interventi chirurgici che possano aver modificato la maniera di muoversi del paziente.

 

È tra le migliori discipline riabilitative posturali che va ad annoverarsi il metodo Mézières. Proposto per la cura e la riabilitazione di diverse patologie articolari, e in particolare per i problemi che affliggono specificatamente la colonna vertebrale, fu inventato in Francia nel 1947 dalla fisioterapista Françoise Mézières.

Esso non rappresenta, come spesso si pensa, una semplice ginnastica dolce. Si tratta invece di un impegnativo lavoro posturale e correttivo, che riesce però ad avere effetti che vanno oltre il piano meramente fisico, ottenendo anche benefici psicologici.

È indicato particolarmente per normalizzare i problemi osteo-muscolo-articolari. Può agire su una lunga serie di patologie vertebrali, articolari, muscolari, ovvero su lombo-sciatalgie, lombalgie, cervicalgie, periartriti scapolo-omerali, coxartrosi, gonartrosi, sindromi degli scaleni, sindromi dello stretto toracico superiore, ecc…

Per quanto riguarda invece la cura dei disformismi, il metodo Mézières si può applicare anche al di fuori dell’area vertebrale, in quanto può agire sia su lordosi e cifosi che su altre patologie come le ginocchia valghe o il piede piatto.

Il principio fondamentali di Françoise Mézières riguarda la forma del corpo: ne esiste una normale che fa da modello, alla quale confrontare tutte le altre. Questa forma ideale è quella che rispetta le proporzioni del ‘numero aureo’, utilizzata nella scultura classica.

L’obiettivo del Metodo è quello di curare il paziente cercando di ripristinare la simmetria delle parti. Per farlo è necessario un lavoro di rieducazione posturale, e quindi esercizi volti a favorire l’allungamento dei muscoli per deviare all’occorrenza la posizione delle vertebre e dei capi articolari sui quali hanno inserzione.

Il trattamento secondo il metodo Mézières parte dall’osservazione del paziente: il terapista scruta attentamente la sua postura da diverse posizioni, ottenendo in questo modo una visione sintetica delle sue asimmetrie.

In base a quanto osservato, il terapista fa dunque assumere al paziente una successione di posture che possano allungare le catene muscolari, secondo l’ideale della forma perfetta del corpo umano. Si tratta di posture che possono causare sensazioni dolorose nell’immediato, ma che devono essere mantenute rigorosamente nonostante questo effetto. Esse vanno inoltre associate ad un lavoro di espirazione, volto a combattere le lordosi e ad allungare il diaframma.

FisioeSport, il centro di terapia fisica a Reggio Emilia specializzato in riabilitazione posturale con il metodo Mézières.